Suggerimenti sull’uso di un telescopio

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Consigli
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

I telescopi rientrano generalmente in due diverse categorie: riflettori e rifrattori. Un telescopio riflettente è buono per osservare le galassie e le nuvole di stelle, e permettono all’osservatore di vedere immagini nitide. Sono anche più economici dei rifrattori perché di solito hanno solo una superficie che mette a fuoco la luce.

I telescopi rifrattori possono essere utilizzati per osservare stelle e pianeti, ma sono più costosi. Questi tipi di telescopi di solito hanno la forma di un lungo tubo con un oculare ad un’estremità e una lente all’altra.

Come iniziare

Probabilmente il modo migliore per iniziare è con un binocolo. I binocoli sono abbastanza portatili e hanno un ampio campo visivo. Sono anche più economici di un telescopio e possono essere utilizzati per altri scopi. Le comete sono state scoperte da osservatori che usano il binocolo. Sapevate che il binocolo che avete conservato nell’armadio di casa è più potente del primo telescopio di Galileo?

Non avete necessariamente bisogno di motori per dirigere il telescopio. Dopo averlo usato un po’, sarete in grado di guidare il telescopio a mano fino al luogo in cui volete guardare. Avete bisogno di un motore solo se state provando l’astrofotografia.

Assicurati che il tuo treppiede sia sicuro. Non volete che il vostro telescopio cada mentre state guardando una particolare stella. Il telescopio più semplice disponibile è chiamato telescopio riflettore Dobson. È montato su un supporto tipo “Lazy Susan” ed è molto conveniente. È una specie di piastra di rotolamento.

I mirini sono anche buoni da mettere sul vostro telescopio. Questo è un telescopio più piccolo che viene montato accanto all’oculare. Questa attrezzatura telescopica renderà più facile trovare il vostro oggetto specifico.

Prova diversi telescopi e attrezzature e vedi cosa funziona meglio per te. Se vuoi provare prima di comprare un set completo, considera di chiedere al tuo club di astronomia più vicino.

Lascia un commento